Ripristini di Cemento Armato

Ripristini di Cemento Armato

Per tutti i problemi legati alla carbonatazione del cemento armato, un fenomeno che crea il distacco degli spessori copriferro con l’affioramento delle sottostanti armature L’intervento, prevede: • il controllo delle superfici con rimozione delle parti in fase di distacco • la pulizia dei ferri d’armatura ed il successivo trattamento • la ricostruzione volumetrica con malte tissotropiche fibrate a ritiro compensato • rasatura superficiale • applicazione di pitture protettive

Cemento Armato

È un materiale utilizzato sia per la realizzazione della struttura degli edifici (ovverosia dell'ossatura portante) che di manufatti come ad esempio i muri di sostegno dei terrapieni. Come l'acciaio, anche il calcestruzzo armato può essere realizzato in stabilimento per produrre elementi prefabbricati; in genere travi e pilastri, ma è in uso anche la produzione di pannelli ed elementi con anche funzioni decorative. La produzione in stabilimento permette di avere un miglior controllo sulla qualità del calcestruzzo, ma, essendo più costosa, viene utilizzata con regolarità quando le condizioni climatiche del cantiere sono proibitive (non a caso la prefabbricazione si è sviluppata moltissimo in Russia), o quando gli elementi da produrre richiedono dei controlli rigorosi, come può essere il caso di alcune tecnologie con le quali viene realizzato il calcestruzzo armato precompresso. In cantiere, la tecnologia del calcestruzzo gettato in opera ha il vantaggio di creare meno problemi nei nodi tra gli elementi, cioè in quei punti in cui si uniscono travi e pilastri.